Viale della Bella Villa 58d

  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Schizofrenia

 

Per una diagnosi di schizofrenia, alcuni dei seguenti sintomi sono presenti nel contesto di una ridotta funzionalità per almeno 6 mesi:

 

Allucinazioni. Sentire voci, vedere cose o avvertire odori che altri non possono percepire. L'allucinazione è molto reale per la persona che la sta vivendo. Le voci nell'allucinazione possono essere critiche o minacciose, possono coinvolgere persone note o sconosciute alla persona che le sente.

 

Deliri. False credenze rigidamente sostenute e impossibili da modificare. Le persone che hanno deliri hanno spesso problemi di concentrazione, pensieri confusi o la sensazione che i loro pensieri siano bloccati.

 

I sintomi negativi I sintomi negativi includono l'essere emotivamente piatto o il parlare in modo noioso e disconnesso. Le persone con sintomi negativi potrebbero non essere in grado di iniziare o seguire le attività, mostrano scarso interesse nella vita o a sostenere relazioni. I sintomi negativi sono a volte confusi con la depressione clinica.

 

Problemi cognitivi / pensiero disorganizzato . Le persone con i sintomi cognitivi della schizofrenia spesso lottano per ricordare le cose, per organizzare i loro pensieri o per completare i compiti. Comunemente, le persone con schizofrenia sono egodistoniche, ciò significa che la persona non è consapevole della malattia, che può rendere il trattamento molto più impegnativo.

 

La ricerca suggerisce che la schizofrenia può avere diverse possibili cause:

  •  

  • Genetica . La schizofrenia non è causata da una sola variazione genetica, ma da una complessa interazione di genetica e influenze ambientali. Mentre la schizofrenia si verifica nell'1% della popolazione generale, avere una storia di psicosi familiare aumenta notevolmente il rischio. La schizofrenia si verifica approssimativamente nel 10% delle persone che hanno un parente di primo grado con il disturbo, come un genitore o un fratello. Il più alto rischio si verifica quando un gemello identico viene diagnosticato con schizofrenia. Il gemello non affetto ha una probabilità del 50% circa di sviluppare il disturbo.

  •  

  • Ambiente. L'esposizione a virus o malnutrizione prima della nascita, in particolare nel primo e nel secondo trimestre, ha dimostrato di aumentare il rischio di schizofrenia.

  •  

  • Chimica del cervello I problemi con alcune sostanze chimiche del cervello, inclusi i neurotrasmettitori chiamati dopamina e glutammato, possono contribuire alla schizofrenia

  •  

  • Uso di sostanze. Alcuni studi hanno suggerito che l'assunzione di sostanze che alterano la mente durante l'adolescenza e la giovane età adulta può aumentare il rischio di schizofrenia.

 

Per fare diagnosi di schizofrenia, una persona deve avere due o più dei seguenti sintomi che si verificano persistentemente nel contesto di un funzionamento ridotto:

  •  

  • deliri

  •  

  • allucinazioni

  •  

  • Discorso disorganizzato

  •  

  • Comportamento disorganizzato o catatonico

  •  

  • Sintomi negativi

 

I deliri o le allucinazioni da sole possono spesso essere sufficienti per portare a una diagnosi di schizofrenia. Identificarlo il più presto possibile migliora notevolmente le probabilità di una persona di gestire la malattia, riducendo gli episodi psicotici e il recupero. Le persone che ricevono una buona cura durante il loro primo episodio psicotico effettuano meno ricoveri in ospedale e possono richiedere meno tempo per controllare i sintomi rispetto a quelli che non ricevono un aiuto immediato.

 

 

 

La schizofrenia è una grave malattia mentale che interferisce con la capacità delle persone di pensare, gestire le emozioni, prendere decisioni e relazionarsi con gli altri. È una malattia complessa e cronica, che colpisce circa l'1% della popolazione. Anche se la schizofrenia può conclamarsi a qualsiasi età, l'età media di insorgenza tende ad essere nella tarda adolescenza fino ai 25 anni per gli uomini e tra i 20 ei 30 anni per le donne. È possibile condurre una vita normale anche per le persone affette da schizofrenia.

 

Può essere difficile diagnosticare la schizofrenia negli adolescenti. Questo perché i primi segni possono includere un cambio di amici, un calo di voti, problemi di sonno e irritabilità, tutti comportamenti adolescenziali comuni e non specifici. Altri fattori includono l’isolamento ed il ritiro sociale, un aumento di pensieri e sospetti insoliti e una storia familiare di psicosi. Nei giovani che sviluppano la schizofrenia, questo fase del disturbo è chiamato periodo "prodromico".

Contatta uno psicologo del nostro ambulatorio in zona Alessandrino per ricevere maggiori informazioni.