Please reload

Post recenti

Obesità e memoria: quale correlazione?

January 30, 2016

1/1
Please reload

Post in evidenza

Per farci capire dobbiamo ringhiare?

January 27, 2016

 

I suoni umani trasmettono le emozioni in maniera più chiara e più veloce delle parole. Il nostro cervello infatti utilizza dei sistemi arcaici per elaborare l'emotività espressa attraverso le vocalizzazioni. Basta solo un decimo di secondo e il nostro cervello comincia a riconoscere le emozioni trasmesse tramite i vocalizzi, secondo i ricercatori della McGill. Non importa se i suoni non verbali sono dei ringhi di rabbia, delle risate di felicità o delle grida di tristezza. Ancora più importante è che prestiamo molta più attenzione quando un emozione si esprime attraverso le vocalizzazioni rispetto a quando si esprime parlando. L'identificazione delle vocalizzazioni emotive infatti dipende dai sistemi cerebrali più arcaici in termini evolutivi, informazioni derivanti dal linguaggio parlato sono elaborate invece da sistemi cerebrali più recenti. Inoltre hanno scoperto che c'è differenza rispetto alle diverse emozioni di base: rabbia, tristezza, felicità e paura. Infatti pare che le vocalizzazioni di felicità (ovvero le risate) sono codificate più velocemente sia della rabbia che della tristezza. Ma allo stesso tempo i suoni di rabbia hanno prodotto attività cerebrali più durature, questo forse significa che per il cervello è importante prestare attenzione ai segnali di rabbia. Inoltre pare che le persone con più alti livelli di ansia hanno risposte più rapide e più intense alle vocalizzazioni emotive rispetto a persone con livelli più bassi.

 

http://www.mcgill.ca/newsroom/channels/news/human-sounds-convey-emotions-better-words-do-257683

Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square

Viale della Bella Villa 58d

  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon