Please reload

Post recenti

Obesità e memoria: quale correlazione?

January 30, 2016

1/1
Please reload

Post in evidenza

Obesità e memoria: quale correlazione?

January 30, 2016

I ricercatori dell'Università dell'Alabama a Birmingham stanno studiando come l'obesità incida negativamente sulla memoria.

Hanno scoperto i cambiamenti epigenetici che disregolano i geni associati alla memoria, un enzima specifico presente nei neuroni ippocampali sembra essere legato ad obesità cronica e declino cognitivo. Gli esperimenti pionieristici negli ultimi 10 anni hanno collegato la memoria a breve termine ai cambiamenti nella metilazione e all'idrossimetilazione del DNA. Tali cambiamenti molecolari nel DNA sembrano svolgere un ruolo importante nella creazione e nella soppressione delle informazioni mnestiche data la loro capacità di aumentare o ridurre l'espressione dei geni che facilitano al neurone la creazione di nuove connessioni sinaptiche.

I ricercatori hanno dimostrato che i cambiamenti epigenetici sono quindi legati a cambiamenti nell'espressione dei geni associati alla memoria all'interno dell'ippocampo nei topi obesi. Questi cambiamenti correlano con la diminuzione della memoria deputata alla localizzazione di oggetti nello spazio. Pare che questo dipenda dalla riduzione della produzione di un particolare prodotto del gene associato alla memoria (SIRT1).

Lo studio fornisce la prima prova concreta della relazione tra dieta, grasso e modificazioni epigenetiche dell'ippocampo corrispondenti alla mancata espressione di vari geni associati alla memoria.

Queste le scoperte dettagliate fornite dai ricercatori:

1) I topi con obesità indotta dalla dieta a 20 settimane avevano prestazioni nei test di memoria di posizionamento degli oggetti alterate, il loro ippocampo presentava una ridotta plasticità sinaptica;

2) Quattro geni associati alla memoria (PPARGC1A, Ppp1cb, reln e Sirt1) hanno presentato una significativa diminuzione dell'espressione a 23 settimane di obesità indotta dalla dieta. Nelle ultime tre settimane erano aumentate significativamente la metilazione del DNA. L'aumento della metilazione diminuisce l'espressione genica.

3) La compromissione della memoria indotta da obesità si sviluppa nel tempo. A 13 settimane di obesità indotta dalla dieta i topi non presentavano compromissioni significative.

 

 

Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square

Viale della Bella Villa 58d

  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon