Please reload

Post recenti

Obesità e memoria: quale correlazione?

January 30, 2016

1/1
Please reload

Post in evidenza

Schizofrenia, nuove frontiere dall'analisi di un discorso.

February 1, 2016

 

L'1% circa della popolazione compresa tra i 14 ed i 27 è considerato ad alto rischio clinico per la psicosi. Gli individui ad alto rischio hanno sintomi come il pensiero insolito e tangenziale, modificazioni percettive e sospettosità. Circa il 20% sarà soggetto ad un episodio psicotico in piena regola. L'identificazione precoce potrebbe portare ad un intervento di sostegno che potrebbe a sua volta ridurre o addirittura impedire l'insorgenza di gravi disturbi mentali.

Il modo di comporre un discorso fornisce una finestra unica sulla mente, dando importanti indizi su quello che le persone pensano e sentono. In uno studio sono state effettuate delle interviste narrative aperte in cui i partecipanti descrivevano le loro esperienze soggettive. Queste interviste sono state trascritte e poi analizzate da un computer identificandone i modelli, la semantica e la sintassi.

L'analisi ha stabilito la coerenza semantica di ogni paziente (quanto accuratamente rimanesse sul tema) e la struttura sintattica, come la lunghezza delle frasi e l'uso di parole che collegavano le frasi tra loro. Uno psichiatra può intuitivamente riconoscere questi segnali di pensiero disorganizzato in una tradizionale intervista, ma una macchina può aumentarne la precisione. I partecipanti sono stati poi seguiti per due anni e mezzo.

Le caratteristiche che predicevano l'insorgenza di psicosi includevano interruzioni nel flusso di significato da una frase all'altra e frasi più brevi e meno elaborate. L'analisi del computer ha differenziato correttamente le cinque persone che hanno poi sperimentato un episodio psicotico dalle 29 che invece non lo hanno sperimentato. Questi risultati suggeriscono che il metodo può essere in grado di identificare i disturbi del pensiero nella sua prima forma più sottile, anni prima della comparsa della psicosi. Il disturbo del pensiero è una componente chiave della schizofrenia, ma la sua identificazione è spesso difficile.

Per la ricerca sulla schizofrenia questo apre la possibilità alle nuove tecnologie di supportare la prognosi e la diagnosi di gravi disturbi mentali e monitorare la risposta al trattamento. L'analisi automatizzata di un discorso è poco costosa, veloce e non invasiva. Può essere potenzialmente un efficace strumento da integrare ai colloqui clinici e alle valutazioni.

 

Gillinder Bedi, Facundo Carrillo, Guillermo A Cecchi, Diego Fernández Slezak, Mariano Sigman, Natália B Mota, Sidarta Ribeiro, Daniel C Javitt, Mauro Copelli, Cheryl M Corcoran. Automated analysis of free speech predicts psychosis onset in high-risk youths . npj Schizophrenia , 2015; 1: 15030 DOI: 10.1038/npjschz.2015.30

Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square

Viale della Bella Villa 58d

  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon